Termostufe a pellet: la potenza del fuoco al servizio dell’acqua

La termostufa a pellet scalda l’acqua anziché l’aria e, collegata all’impianto di riscaldamento, consente di riscaldare tutta la casa.

Con la termostufa si possono scaldare i radiatori e anche produrre acqua calda sanitaria.

Come funziona la termostufa

La termostufa all’apparenza è molto simile alla stufa a pellet ma tecnicamente somiglia più ad una caldaia. Infatti, oltre ad irradiare calore nell’ambiente in cui è installata, la termostufa riscalda maggiormente l’acqua, alimentando il sistema di riscaldamento domestico.

Essa può essere collegata direttamente ai radiatori ed avere solo la funzione di riscaldare l’ambiente oppure riscaldare anche l’acqua sanitaria. Utilizzando un puffer, o serbatoio per l’acqua, è possibile mantenere l’acqua calda e utilizzarla anche a termostufa spenta, garantendo in ogni momento la disponibilità dell’acqua calda sanitaria.

I vantaggi della termostufa

Il primo vantaggio è la produzione del riscaldamento e dell'acqua calda con un solo processo di combustione, ma vi sono anche altri fattori che riguardano l'installazione come:

⦁ la termostufa non necessita di un locale apposito, ma può essere installata in qualsiasi ambiente della vostra casa e spesso, se il rivestimento, la forma e le dimensioni lo permettono, diventa un vero e proprio oggetto di arredamento;

⦁ la termostufa permette una perfetta integrazione in qualsiasi ambiente della vostra casa, senza dover nascondere l'impianto di riscaldamento;

⦁ la termostufa permette il controllo dell'aria comburente;

⦁ la termostufa permette la programmazione dell'orario di accensione e spegnimento.